Tuscania T'ART versione italiana   Tuscania T'ART English language version
Tuscania Industria Conciaria The Sartorialist Tuscania Industria Conciaria Tuscania Industria Conciaria The Sartorialist
Garbato blog informale ed intraprendente website della Tuscania Industria Conciaria spa. Mezzo minuto di raccoglimento tra le contaminazioni di moda, arte, design e nuovo realismo. “Non è possibile non comunicare, non esiste un comportamento che non sia comunicativo“. Assioma della comunicazione formulato da Paul Watzlawick.

NEWS



We leather you

Parmenide fu il primo filosofo a ragionare sull’Essere, la più antica testimonianza in materia, secondo la quale «l'essere è, e non può non essere». E fu un delirio successivo! Noi, pur avendolo studiato all’ombra delle fanciulle in fiore, abbiamo seguito un percorso meno impegnativo, forse pragmatico, in pratica: il nostro Essere è Essere la Pelle che produciamo. Lì, al suo interno, si nasconde la nostra essenza di creativi, produttori di stampati e di capre che hanno conosciuto il silenzio del Deserto dei Gobi. We leather you!

TRADE FAIRS



Linea Pelle Trend Selection
Milano 21-23 febbraio 2017
Pad. 15P Stand H23/H29 - K24/K30

DRESS CODE



Le fragranze agrumate e pittoriche di Azzurra Giannoni

Nel corso della kermesse di Linea Pelle Milano Spring Summer 2018 avremo ancora il piacere di presentare AZU Eau de Parfum TUSCANIA. La sua fragranza profumiera inonderà la nostra installazione con gradevoli effluvi speziali, influenzando di certo lo sguardo critico, responsabile e consapevole, freddo e cinico, dei nostri vivaci e pazienti visitatori. Consideratelo un nostalgico divertissement, un piacevole passatempo, un garbato Tempo olfattivo rigenerante e peccadillo e, se volete, una proposta olistica per allargare i confini della nostra proposta creativa. Note di Testa, Note di Cuore, Note di Fondo, come farne a meno! Un tempo argomenti salottieri solo per pochi snob, seduti su comode poltrone di cuoio lucido a discutere della magia del Tempo, oggi piacere quotidiano del nostro Essere Essenti avvolti da una fragrante fragranza. Bentornata AZU!

Copertina Color Book Tuscania

CROMATISMI CONTEMPORANEI
Fall Winter 17+18

THE COLOR BOOK Tuscania – FW 17+18 Edizione Digitale – consente una visione rapida, agile e completa della Collezione. Una sequenza di articoli in pelle che aspirano a collocarsi in un contesto di memorabili artefatti, attraverso un duellare incessante, spesso ludico e spericolato, con i nostri temperamenti, romantici e scapigliati. Spavalda esposizione narrativa di una tavolozza cromatica esuberante, fatta di capitoli tonali avvolgenti ed aspri.
Nuove Oggettività, stimoli visivi, visioni altre, performance grafiche eccentriche, suggestioni rettiliche, in sintesi: un racconto estetico per immagini progettato per consentirvi di valutare il valore delle nostre proposte e scegliere, con disincanto critico, le soluzioni più opportune per creare, con gusto, stile, e misura d’impresa, le vostre produzioni manifatturiere luxury fashion.

All’interno del BOOK la Tavola Sinottica degli Stampati Tuscania vi permetterà, in anteprima, di indirizzarvi direttamente laddove riteniate di trovare l’articolo, lo stampato, che state cercando. Per visualizzare il File PDF della edizione integrale del THE COLOR BOOK Fall Winter 17+18: Cliccare l’immagine sottostante.




Tavola Sinottica Tuscania
La Tuscania Industria Conciaria

La Tuscania spa interagisce con Sistema Moda del luxury fashion da un tempo indefinibile, come a dire: “La Tuscania? Appartiene, da sempre, alla storia del comparto conciario toscano, identificabile come Conceria di Ricerca e Sviluppo di tematiche d’Avanguardia, specializzata nella produzione di Stampati Rettile e non solo”.

La società rappresenta, non a caso, un punto di riferimento imprescindibile per aziende, maison, centri stile, nazionali ed internazionali, intenzionate a sviluppare collezioni forti, in sintonia costante con lo Spirito del Tempo, lo Zeitgeist, criterio di analisi polisemica della realtà che anticipa le evoluzioni estetiche del relativo mercato di riferimento: abbigliamento – accessori.

Azzurra e Francesco Giannoni, CEO dell’Azienda, interpretano con giudizio e personalità il ruolo di responsabili unici delle strategie di marketing avanzato, di head designer delle collezioni, di amministratori delegati, di responsabili del coordinamento del TUSCANIA LAB.

Sottrazione – Creatività forte – Rischio progettuale – Comunicazione 3.0 – ArtKeting i paradigmi progettuali che hanno influenzato, consapevolmente, i ritmi retinici, le densità cromatiche, della recente Collezione SS 2018.



Portfolio
a cura di Jacopo Caggiano

Tuscania POST

Un semplice, innocente, spontaneo click, per visionare l’insieme del Tuscania POST. Un tempo di lettura che raccomandiamo, da interpretare come una leggera e rinfrescante cascatella d’acqua informativa, per sorridere, riflettere, ragionare, sul mondo della Moda e non solo. Ci piace considerarlo un modo garbato per avvicinare il nostro mondo di riferimento, per far sentire la nostra voce al di là e al di fuori del costo, dello spessore, del colore, di una pelle. Parole, immagini, arguzie letterali, divertissement.

Meridiani e Paralleli

Numeri infiniti, nomi, cognomi, incarichi, contatti operativi, info point, indirizzi mail, per consentire l’apertura di un dialogo proficuo, riesaminare un progetto, confermare un ordine, augurare una Buona Giornata! E come potrebbe essere possibile diversamente! Meridiani e Paralleli a vostra disposizione per garantire collegamenti importanti, scambio di opinioni, confronti costruttivi.

TEAM

Azzurra Giannoni
sales manager, qualitity control
azzurra@tuscaniaspa.it

Sanny Giannoni
sales manager
sanny@tuscaniaspa.it

Simone Valtriani
production manager
info@tuscaniaspa.it

Marco Angiolini
accounting department
marco@tuscaniaspa.it

Infopoint
T +39 0571 20448
F +39 0571 261782

Italia, Europa, Asia, America Agents

MAIL CONTACT

Francesco Giannoni
manager director
francesco@tuscaniaspa.it

Sara Maggio
sales assistant
sara@tuscaniaspa.it

Anna Solimano
sales assistant
anna@tuscaniaspa.it

Gabriele Di Stefano
sales assistant
gabriele@tuscaniaspa.it

Alessandra Rofi
logistic
alessandra@tuscaniaspa.it

Us Contact TART
Al centro della kermesse il Colore, i suoi sussulti, le sue vibrazioni tonali, le sue incessanti modulazioni cromatiche. Il Colore, lo sappiamo, è onnivoro e onnipotente! Ci chiediamo: con quali prospettive transeunte viene affrontata la nuova stagione SS 2018 dalle aziende espositrici? Vediamo. Non certo quelle di sopravvivere. Già. Al contrario. Obiettivo congiunto del nostro essere Made in Italy dimostrare di rappresentare, ancora una volta, il fulcro mondiale della proposta tonale. Linea Pelle racconta il Colore nella sua specificità e complessità, riferendolo ai trend cromatici nei mercati del consumo visivo, oggettuale e simbolico.

POST IT


Ipseità di Marca

Narrare, il saper narrare di sé, di una Marca, significa lasciarsi andare per fornire valore alle concomitanze, spesso piacevoli e costruttive. Pensate soltanto che siamo travolti dalla gioia di esserci, da pochi giorni, concretamente trasferiti nella nuova entità Produttiva Tuscania. Una Fabbrica vera, autonoma, efficiente, all’avanguardia sia come struttura estetica, sia per la tecnologia innovativa degli impianti. Un gioiello per lo sguardo e per le sue innate capacità valoriali di promuovere produzioni controllate, qualitativamente ineccepibili, in grado di soddisfare le più audaci e sofisticate richieste del mercato peccadillo del luxury fashion, e non solo. Ne siamo fieri, orgogliosi, entusiasti; un sogno che si è realizzato grazie al contributo, al talento, dei nostri dipendenti e collaboratori, grazie alla fattiva volontà della Proprietà, la Famiglia Giannoni, in primis del suo fondatore, Dante Giannoni, di continuare a Fare Impresa, in Italia, in Toscana, a Castel Franco di Sotto, in provincia di Pisa.

Tuscania, un blog a disposizione dei cultori di twitter, immagini, cronache, critiche d’arte; di chi ha prenotato una stanza a Kassel per Documenta 13; di chi interpreta la creatività, la vita.

EDITORIALE

La sonorità del Colore. Paffuto e solenne il Colore ci avvolge sorretto dal suono cortese di una melodia mozartiana, in grado di spalancare la porta all’immaginazione. Nascono così, si dice, all’interno dei Centri Stile del mondo, le forme, i colori, gli slanci formali, le stereofonie arcane e stupende delle Collezioni fashion che stupiranno lo sguardo critico del cliente fruitore. Già. A sinistra le invasioni sonore di Mozart - Wagner - Berio; a destra, le provocazioni cromatiche di Monet - Picasso - Balla. Colori silenziosi, profondi, squillanti, sommessi, glissati. Suoni chiari, scuri, cristallini: un continuo scorrere dalla sfera visiva a quella uditiva. Musica e Colore utilizzano termini di aggregazione e composizione simili che denotano la loro affinità espressiva e simbolica: parole come coloritura, colore e colorito indicano il valore e le caratteristiche qualitative e timbriche sia delle Note, sia dei Colori. Ciascun Colore contiene una propria sonorità, da tutti riconoscibile nella natura che la origina: così il blu ci porta nel suono profondo e vibrante degli spazi celesti e degli abissi marini; il grigio in quello sommesso e ovattato delle lande nebbiose; il verde nel fruscio dell’erba e nel lieve stormire delle foglie; il rosso nel crepitio del fuoco e nell’assordante clamore di grida. Anche il silenzio è colorato: bianco quello gelido e solitario delle nevi perenni e nero quello denso di timore delle notti buie, senza luna e senza stelle. Oh!
T'ART twitter

Ipseità

La Marca ha, come obiettivo istituzionale imperativo, il raggiungimento di una ipseità forte. Inutile ogni pensiero altro, ogni considerazione che si discosti da questa affermazione strategica che, costantemente, coinvolge i responsabili del branding. Fortunatamente, non sempre, per non dire quasi mai, è possibile incontrare persone che possiedono una ipseità naturale acquisita nel tempo senza sforzo alcuno, grazie al possesso del gusto estetico, della bellezza straordinaria, della capacità di accostamento cromatico, di portamento e gestualità tipiche, ad esempio, degli uomini che sanno tenere un cappello in mano, senza imbarazzo alcuno, come se il cappello rappresentasse il prolungamento della mano, la destra nel nostro caso. E così, semplicemente, sapendo scegliere per se stessi e nessun altro, il risultato finale ci costringe al sorriso ed alla comprensione dell’ipseità.

La pausa della pietà

Capita, può capitare, è capitato, di avvertire il desiderio di vivere sensazioni forti, al di fuori dell’ordinario, senza, diciamo così, essere coinvolti direttamente. Facile a dirsi, tuttavia, a ben pensare, anni addietro Sara Kane, famoso drammaturgo inglese, scrisse un testo teatrale al di fuori dell’ordinario: Blasted. Un qualcosa di coinvolgente, disperato, tagliente, violento, capace quindi di scuotere il nostro animo ben pensante trascinandolo a vivere una catarsi mai in precedenza avvertita. La parola pronunciata accende micce esplosive, difficilmente controllabili, e la trama, nuda, asciutta, rumorosa, travolge ogni pensiero precedente trascinandoci in un vortice che non conosce la pausa della pietà. I corpi dei due attori protagonisti si avvinghiano stritolati dalla passione e dalla voglia di qualcos’altro che non è mai esistito.

Passato Contemporaneo

Molto probabilmente si tratta di una Colonna Dorica. Ne siamo proprio certi? E se fosse una Ionica o una Colonna Corinzia? Un disastro di conoscenza! Questi sono dubbi che non si dovrebbero avere. Uno la vede e senza por tempo in mezzo dice: Dorica, non può che non essere Dorica. Appunto. E se fosse Ionica? Pazzesco! Il dubbio permane. Certo, c’è la Rete, e la Rete dice Dorica, Forse. Anche la Rete potrebbe sbagliare. Di chi fidarsi! Insomma, non siamo messi proprio bene, troppe incertezze. I greci andrebbero ripresi, riaffrontati, non solo per stabile se Parmenide avesse o meno ragione, ma anche sulla interpretazione corretta della Colonna che appare evidente e maestosa all’interno di una foto bizzarra. Lui fantastico. Un mix di Ionico, Dorico, Corinzio, è evidente, non credete! Passato Contemporaneo.

Silvia Camporesi

Siamo diventati tutti Fotografi! Non solo, siamo anche convinti, tutti, di essere dei grandi fotografi. In particolare Fotografi Fashion, fashion di noi stessi, dei nostri amici, dei luoghi che frequentiamo e che immortaliamo perché la Fotografia è questo: mostrare chi siamo, dove andiamo, chi frequentiamo, dove trascorriamo le vacanze, con chi, con il nostro cane, il Caro Nome o semplicemente da soli, selfiggiando con amore. Così va il mondo digitale! E poi capita, a volte può capitare, che le Erinni della Terra ci prendano di mira e nel nostro destino appare una Foto scattata da Silvia Camporesi, e sprofondiamo nel buio della Camera Oscura! Ne sono certo: fareste carte false pur di avere la possibilità di sedervi su quella poltrona pigra e calva: Finale di Partita. Già.

Mal d’Aria

Il concetto di equilibrio, a ben pensarci, può facilmente risultare destabilizzante e non parliamo dell’equilibrio della mente, dovremmo aprire una voragine infinita dalla quale usciremmo a pezzi, perdendo per sempre il senso dell’altezza. Parliamo invece dell’equilibrio fisico, ad esempio la possibilità o meno di posizionarci, per scattare una foto, su un profilato di ferro sospeso nel vuoto, posto a qualche decina di metri sul livello del mare. Mantenere l’equilibrio, senza dimenticarsi di avere una bombetta in testa, può rappresentare una esperienza pericolosa. D’accordo, certi risultati non si ottengono stando comodamente seduti al tavolo di un bistrot! Il panorama non si discute e lui è il famoso fotografo americano Lewis H. Hine. Dell’autore dello scatto non si ha notizia.

CINEMA


Prima o poi un regista filmico, scaltro e capace, si deciderà a rendere immortale la figura di Frinè, una donna bellissima, modella preferita del grande scultore greco Prassitele. La sua storia confonde le sensibilità creative di ogni artista: pensate che Frinè venne denunciata dalle donne di Atene per vilipendio al costume in quanto i loro uomini, distratti dalle sue forme, evitavano la frequentazione del talamo nuziale. Il sommo retore Hisparides, suo difensore, le chiese di togliersi le vesti di fronte alla Giuria, la quale, confusa, evitò di processare la Bellezza assoluta e Frinè fu assolta. Un film fantastico!

GOSSIP


Con estrema prudenza questa mattina mi sono affacciato alla finestra per osservare fuori, senza farmi vedere, per verificare se ci fossero, nascosti dietro gli alberi, i fotografi del Gossip. Nessuno. A questo punto, inquieto, mi sono tolto l’accappatoio ed ignudo mi sono presentato in terrazza. Abito al primo piano, niente di più facile inquadrarmi con l’obiettivo. Niente. Una catastrofe! Ne consegue che non sono nessuno, non sono famoso, non sono inserito nel book del Gossip. Intollerabile. Sempre ignudo mi sono messo a recitare, urlando, La pioggia nel pineto di Gabriele d’Annunzio. Giunto all’ultimo verso, il mio preferito, da una ambulanza sono scesi due uomini, sono saliti, hanno sfondato la porta, e mi hanno messo la Camicia di Forza. Finalmente!
Tuscania T'ART Redazione: Fredi Perucci editor fredi@frediperucci.com Jacopo Caggiano web master info@jacopocaggiano.com Sara Maggio writer sara1979m@alice.it